Linee Guida ENEA per il monitoraggio obbligatorio dei consumi nelle aziende 'energivore'

Informiamo le Aziende Associate classificate come “Imprese a forte consumo di energia (energivore) o Grandi Imprese” che l’ENEA ha pubblicato le Linee Guida ufficiali per il monitoraggio energetico nel settore industriale a supporto delle diagnosi energetiche (diagnosi obbligatorie per le Grandi Imprese e le Imprese Energivore) previste all’art. 8 del d.lgs. 102/2014.
Lo scopo del documento è quello di fornire indicazioni sulle modalità per lo svolgimento del piano di monitoraggio a supporto delle diagnosi energetiche previste all’art. 8 del d.lgs. 102/2014. Fermo restando l’obbligo di eseguire le diagnosi energetiche in conformità con quanto previsto dall’articolo 8 e dell’Allegato II del d.lgs. 102/2014, il documento non assume carattere vincolante.
 
Sostanzialmente le Grandi Imprese e le imprese energivore devono mettere in atto un monitoraggio dei consumi, ovvero misurare gli stessi scendendo al di sotto del dettaglio del contatore generale, a partire almeno dal 1° gennaio 2018 per avere i dati per l’audit che dovranno obbligatoriamente fare entro dicembre 2019 (o meglio entro 4 anni dal primo audit).
 
Al fine di ottenere dei dati di benchmark affidabili senza rendere l’impegno troppo gravoso per le imprese soggette all’obbligo, si definiscono dei livelli di copertura minimi richiesti per i dati misurati, rispetto al totale dei consumi, decrescenti in funzione del consumo totale dell'impianto.
L’ENEA ha provveduto all’elaborazione di indicazioni specifiche riguardo ai seguenti aspetti:
  • modalità di individuazione dei siti oggetto del piano di monitoraggio;
  • livello di copertura dei dati misurati, suddivisi per attività produttiva, servizi ausiliari e servizi generali;
  • metodologie e strumenti applicabili per la misurazione.
 
Secondo quanto prescritto nell’Allegato II al D.Lgs. 102/2014 “Criteri minimi per gli audit energetici, compresi quelli realizzati nel quadro dei sistemi di gestione dell’energia”, la Diagnosi Energetica deve essere “basata su dati operativi relativi al consumo di energia aggiornati, misurati e tracciabili”.
Il requisito della misura dei consumi energetici, che è stato derogato per le prime Diagnosi Energetiche dello scorso dicembre 2015, dovrà essere rispettato in quelle successive e le aziende obbligate, quali Grandi Imprese ed Imprese Energivore, dovranno conseguentemente individuare una “strategia di monitoraggio” da implementare nell’anno 2018, in vista della seconda scadenza dell’obbligo programmata per dicembre 2019.
 
Confimi Apindustria Bergamo - Via S. Benedetto, 3 - 24122 Bergamo (BG), Italia - T +39 035 210151 - F +39 035 223448 - info@confimibergamo.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy

Torna in cima