Fondo per il credito alle Imprese vittime di mancati pagamenti

30 milioni di Euro destinati, nel triennio 2016-2018, alle imprese vittime di mancati pagamenti. Il fondo, istituito dalla Legge di Stabilità del 2016, prevede la concessione di finanziamenti per sostenere imprese in potenziale crisi di liquidità, che vantano crediti impagati nei confronti di altre aziende coinvolte in procedimenti penali, quali estorsione, insolvenza fraudolenta, truffa o false comunicazioni sociali. 
 
A quanto ammonta il finanziamento?
Il massimo finanziamento concesso ad ogni azienda con crediti non pagati è pari a 500 mila euro. Per presentare domanda è necessario, tuttavia, che il credito nei confronti dello specifico debitore coinvolto in procedimenti penali corrisponda almeno al 20% della somma del totale dei crediti dell’azienda.
 
Quali sono le ultime novità?
Con l'ultima circolare direttoriale il Mise ha introdotto alcune specifiche sulla documentazione da presentare e sulla valutazione delle domande, nonché ha chiarito che i finanziamenti saranno concessi in caso di procedimenti penali pendenti alla data di presentazione della domanda di accesso al Fondo da parte delle aziende con crediti impagati.
 
Quando presentare la domanda?
Non è prevista una data entro la quale presentare domanda per la concessione dei finanziamenti alle PMI con crediti impagati, tuttavia i prestiti verranno erogati fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

 


 

In collaborazione con: 

Confimi Apindustria Bergamo - Via S. Benedetto, 3 - 24122 Bergamo (BG), Italia - T +39 035 210151 - F +39 035 223448 - info@confimibergamo.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy

Torna in cima