Formazione 4.0: al Senato la Legge di Bilancio 2018 con riduzione del bonus fiscale

Confermato nella bozza di Bilancio 2018, in approvazione al Senato,  il Credito d’Imposta per le spese di formazione 4.0 del personale aziendale impiegato nei processi di digitalizzazione, ma con alcune sostanziali modifiche. Vediamole nel dettaglio.
 
Chi saranno i beneficiari?
Tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano e dal regime contabile adottato.
 
Quali saranno le spese finanziabili?
Quelle relative ad attività di formazione pattuita attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali e finalizzata ad acquisire o consolidare le conoscenze delle tecnologie previste dal Piano Nazionale 4.0, che venga effettuata nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017.
 
In che misura?
Il credito d’imposta fruibile sarà attribuito nella misura del 40%, sino ad un importo massimo annuale di 300.000 €, delle spese relative al solo costo aziendale del personale dipendente per il periodo in cui viene occupato in attività di formazione.  
 
L’incentivo sarà automatico?
Sì, ne è prevista la fruibilità automatica.
 
Per quante annualità?
Attualmente lo stanziamento previsto è a copertura della sola annualità 2018.
 
 
 

 

In collaborazione con: 

Confimi Apindustria Bergamo - Via S. Benedetto, 3 - 24122 Bergamo (BG), Italia - T +39 035 210151 - F +39 035 223448 - info@confimibergamo.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy

Torna in cima