Estero

Offriamo assistenza qualificata indispensabile sia alle aziende che già operano con l’estero sia a quelle che si affacciano per la prima volta al mercato globale. In particolare, rispondiamo all’esigenza delle imprese riguardo a problematiche di natura tecnica e specializzata legate all’internazionalizzazione, come la vendita, l’approvvigionamento o l’apertura di sedi all’estero. Grazie all’accreditamento presso Regione Lombardia, gestiamo inoltre i voucher all’internazionalizzazione.

News correlate

La nostra territoriale di Vicenza ha organizzato, presso la propria Sede,  per il prossimo 23 ottobre alle ore 14.00  un incontro sulle regole per l’esecuzione dei lavori in Svizzera a..
>> leggi
Su indicazione dell'Ente camerale,  informiamo che la Camera di Commercio di Bergamo, per incentivare lo sviluppo economico e la competitività delle micro, piccole e medie imprese, sta..
>> leggi
Pubblichiamo in allegato quanto ricevuto dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ..
>> leggi
Su indicazione della Camera di Commercio di Bergamo, informiamo che il prossimo 6 novembre sarà completata la progressiva transizione alla procedura informatica per le pratiche del commercio es..
>> leggi
Su indicazione della Camera di Commercio di Bergamo, informiamo che sono aperte le iscrizioni al corso executive “Strategie di web marketing e e-commerce: alla conquista del mercato cinese&rdquo..
>> leggi
Su indicazione della Camera di Commercio di Bergamo, pubblichiamo in allegato il seguente comunicato stampa ..
>> leggi
La diciannovesima edizione dell’Annuario statistico “Commercio estero e attività internazionali delle imprese”, frutto della collaborazione fra l’Istat e l’Ice, fo..
>> leggi
SACE ha recentemente pubblicato il Rapporto Export 2017 “Export Unchained” nel quale non solo analizza i fattori ciclici e strutturali dell’economia mondiale, le rinnovate spinte pro..
>> leggi
  MISURE ANTIDUMPING ALL’IMPORTAZIONE IN UE   Acciai anticorrosione originari della Repubblica popolare cinese Il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/1444 della Commissione..
>> leggi
Con un provvedimento approvato a giugno, il governo ha stabilito che dal prossimo gennaio 2018 lo stipendio minimo salirà a 2.100 złoty lordi (circa 500 Euro). Rispetto al 2017, l’aume..
>> leggi

Torna in cima