Bando ECSEL: dall’UE Contributi a fondo perduto per l’elettronica

Pilastro portante della strategia industriale dell'UE nel campo dell'elettronica, il bando "Componenti e sistemi elettronici ECSEL", finalizzato a creare nuove conoscenze e/o esplorare la fattibilità di tecnologie, prodotti, processi, metodi, strumenti e soluzioni in diverse aree tecnologiche, prevede un’agevolazione composta da un mix di contributo a fondo perduto (30% dei costi ammissibili per le PMI, 25% per le Grandi imprese e 40% per enti pubblici e non for profit), e finanziamento a tasso agevolato fino al 30% dei costi ammissibili.
 
Beneficiari:
Il bando è aperto ai partenariati internazionali composti da almeno da 3 enti pubblici o privati afferenti ad almeno 3 Stati Europei.
 
Modalità di accesso:
Ogni progetto può includere fasi di ricerca applicata, sviluppo tecnologico, integrazione, test e validazione dei prototipi.
I progetti devono essere afferenti ad una delle seguenti aree tecnologiche:
1) Mobilità intelligente (veicoli efficienti per trasporto per altamente automatizzato; reti per la mobilità integrata e multimodale)
2) Società intelligente (componenti e sistemi intelligenti e collegati, tra cui IOT-Internet delle cose)
3) Energia intelligente (generazione di energia sostenibile e conversione; riduzione del il consumo energetico)
4) Salute (cure a distanza, miglioramento delle prestazioni ospedaliere, well-being)
5) Fabbriche intelligenti (accesso istantaneo alle fabbriche virtuali, maggiore comunicabilità tra dispositivi, sensori, ambienti, piattaforme aperte per le simulazione e automazioni industriali, manutenzione e distribuzione, packaging)
 
Tempistiche:
La procedura di partecipazione è articolata in due fasi:
- scadenza fase 1: 24 maggio 2016
- scadenza fase 2: 20 settembre 2016

In collaborazione con: 

Confimi Apindustria Bergamo - Via S. Benedetto, 3 - 24122 Bergamo (BG), Italia - T +39 035 210151 - F +39 035 223448 - info@confimibergamo.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy - Contributi pubblici

Torna in cima