SME INSTRUMENT: 740 Milioni di Euro per le PMI innovative. Italia e Spagna le più finanziate.

Con un budget innalzato a 740 milioni di euro per il biennio 2016-2017, l’Unione Europea intende implementare la misura dedicata alle piccole e medie imprese innovative all’interno del programma Horizon 2020, finanziando ulteriori idee per trasformarle in soluzioni concrete per il mercato.
Il primo biennio di attività dello SME Instrument ha visto finanziare complessivamente 1.635 PMI in 1.440 progetti, distribuiti su 13 diversi temi di ricerca tra cui ICT, Nanotecnologie, Energia e Trasporti.
 
Delle imprese finanziate, 1.280 hanno ricevuto contributi per uno studio di fattibilità dell’idea di business (fase 1) e 355 per la realizzazione del progetto innovativo (fase 2). Per quanto riguarda il numero di PMI finanziate la classifica dei Paesi è guidata da Spagna (309) e Italia (276, 18% delle quali start up innovative).
 
In particolare l’Italia si posiziona al primo posto in Europa su: Nanotecnologie (46 PMI per 38 progetti vinti), Trasporti (46 PMI per 41 progetti vinti), Eco-innovazione (36 PMI per 28 progetti vinti)  e Spazio (19 PMI per 17 progetti vinti). 
 
Tra le regioni, in testa la Lombardia con 78 progetti approvati.
 
Le PMI rappresentano una significativa fonte di innovazione, crescita ed occupazione in Europa. Lo SME Instrument è la misura attraverso il quale la Comunità Europea intende incentivare l’accesso delle piccole e medie imprese ai fondi comunitari di Horizon 2020, con lo scopo di valorizzare il loro potenziale innovativo. 
 
Beneficiari: Lo strumento per le PMI è indirizzato a tutti i tipi di PMI innovative con sede in uno dei 28 Stati Membri della UE, che presentino una forte volontà di crescere, svilupparsi e internazionalizzarsi.  
 
Agevolazione: 
Il supporto da parte della Commissione europea avviene in tre fasi, a copertura dell’intero ciclo di innovazione:
 
FASE 1 - “Studio di fattibilità
L’impresa riceve un contributo a fondo perduto pari a € 50.000 per predisporre un’analisi di fattibilità tecnico-scientifica del progetto.
FASE 2 - “Innovazione
In questa seconda fase l’impresa riceve un contributo a fondo perduto compreso tra € 500.000 euro e € 2.500.000 per condurre attività di sviluppo e dimostrazione tecnologica che supportino l’ingresso del prodotto/processo/servizio proposto sul mercato
NB: è possibile partecipare direttamente alla Fase 2 nel caso in cui sia già stato realizzato un primo Business Plan ed una analisi di fattibilità tecnica del progetto.
FASE 3Commercializzazione
Sono offerte possibili facilitazioni indirette (comprese debt e equity facilities + supporto Enterprise Europe Network) per innovazione e internazionalizzazione.
 
Spese ammissibili:
Le tipologie di spesa giudicate ammissibili sono:
• Risorse umane
• Attrezzature e infrastrutture (in misura non preponderante)
• Sub-appalti a esperti qualificati
• Viaggi e trasferte (solo partecipanti)
• Spese generali (25% dei costi totali)
• Altri costi specifici (costi che non rientrano nelle altre categorie, es. costi di stampa, pubblicazioni, etc.)
Sono ammissibili solo i costi sostenuti dopo la valutazione finale e l’ammissione del progetto al finanziamento (firma del contratto CE).
 
Prossime scadenze:
Fase 1: 03-05-2016 / 07-09-2016 / 09-11-2016
Fase 2: 14-04-2016 / 15-06-2016 / 13-10-2016
 
Vi invitiamo a contattarci  per ulteriori informazioni e per usufruire del servizio di PRE-FATTIBILITA' GRATUITA che valuterà l'ammissibilità del vostro progetto di investimento.
 
In collaborazione con: 
 
 
Confimi Apindustria Bergamo - Via S. Benedetto, 3 - 24122 Bergamo (BG), Italia - T +39 035 210151 - F +39 035 223448 - info@confimibergamo.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy - Contributi pubblici

Torna in cima