MISE: 180 milioni per ricerca industriale e sviluppo sperimentale

Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione 180 milioni per sostenere la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei territori delle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e delle Regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna).  
 
Agevolazione
La misura agevola progetti con di spesa compresa tra 800.000 e 5 milioni di euro, con un finanziamento agevolato pari al 20% delle spese ammissibili, e un contributo a fondo perduto fino al 60%, per un massimo di 5 milioni di euro, a sostegno di attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzate alla realizzazione o al miglioramento di nuovi prodotti, processi o servizi, tramite lo sviluppo delle tecnologie.
 
Interventi ammissibili
I progetti dovranno essere riconducibili alle seguenti aree tematiche individuate dalla Strategia nazionale di specializzazione intelligente:
  • Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC)
  • Nanotecnologie
  • Materiali avanzati
  • Biotecnologie
  • Fabbricazione e trasformazione avanzate
  • Spazio
  • Tecnologie volte a realizzare gli obiettivi delle priorità “Sfida per la società” previste dal programma Horizon 2020
Potranno  accedere alle agevolazioni  anche  i progetti di ricerca e sviluppo presentati nella fase 2 del programma Strumento PMI “Orizzonte 2020” valutati positivamente ma non finanziati ai quali è stato riconosciuto, dalla Commissione Europea, il “Seal of Excellence” .
 
Tempistiche
Il termine di apertura e le modalità per la presentazione delle domande sono in via di definizione Ministero dello Sviluppo Economico.
 
 
 

In collaborazione con: 

Confimi Apindustria Bergamo - Via S. Benedetto, 3 - 24122 Bergamo (BG), Italia - T +39 035 210151 - F +39 035 223448 - info@confimibergamo.it - C.F. 80023450168 - Cookie Policy

Torna in cima